Diano Marina, l’intervista a Jerry Calà: “oggi ai comici manca l’inventiva”

Home/Interviste, Press/Diano Marina, l’intervista a Jerry Calà: “oggi ai comici manca l’inventiva”

Diano Marina, l’intervista a Jerry Calà: “oggi ai comici manca l’inventiva”

Ponenteoggi ha intervistato il famoso comico subito dopo il successo dello spettacolo che ieri sera ha tenuto alla discoteca “Fieramosca”

Veramente una serata over booking quella di ieri sera alla discoteca Fieramosca di Diano Marina. L’ospite, attesissimo dalla folla è uno dei big del cinema italiano degli anni ’80: Jerry Calà. Una grande energia, verve e simpatia che hanno saputo catalizzare il pubblico presente, facendo rivivere, almeno per una notte la magia dei mitici anni’80. Quelli della Milano da bere, degli yuppies, dei paninari e dell’economia in forte crescita. Gli ospiti al Fieramosca erano di target decisamente alto; si son dati appuntamento i bei nomi della politica e dell’imprenditoria: dall’On. Giacomo Chiappori, al vice sindaco Cristiano Za Garibaldi. Tante le belle ragazze munite di macchina digitale per immortalare il mitico Jerry. Già dalle ore 11.00, orario piuttosto inconsueto per una discoteca, la gente attendeva all’ingresso; verso mezzanotte la serata ha cominciato a scaldarsi, grazie anche alla musica e ai drink sapientemente preparati dai barman del locale. Jerry Calà, come una vera star si è fatto attendere: noi lo abbiamo aspettato con la sua band nella zona vip del locale. Poco prima dell’1.00 da un ingresso secondario è entrato l’ospite d’onore, accompagnato da un imponente servizio di sicurezza. In esclusiva per PonenteOggi ci ha concesso un po’ di tempo prima di iniziare lo spettacolo. Jerry sei da tantissimi anni sulla cresta dell’onda, ogni tuo film sbanca il botteghino e le tue tournè con la band “Turno Notturno”sono un successo di pubblico.

Qual è il segreto di tutto questo? ” Il segreto è farsi voler bene dal proprio pubblico, amare il lavoro che si fa e aggiornarsi continuamente. I miei film sono diventati veri cult della commedia all’italiana, con il tempo mi son scoperto anche come show man. Sono soddisfatto senza dubbio. Il bilancio della mia carriera è senza decisamente positivo”.

Tanti giovani attori contemporanei durano poco; qualche film alcune comparsate e poi spariscono. Cosa manca, secondo te, ai questi giovani per diventare realmente qualcuno nel difficile mondo dello spettacolo? “Oggi i comici sono in grande percentuale imitatori. Vivono di riflesso ad altri personaggi. Manca l’inventiva, quello che rende un individuo una persona unica e speciale”. Tra i giovani emergenti quale, secondo te, rispecchia il Jerry Calà degli esordi? “Difficile dirlo; di bravi ce ne sono tanti me se proprio devo fare un nome direi Paolo Ruffino. Mi piace la sua comicità, è divertente e del tutto diverso dalla massa”.

Jerry quali sono i tuoi impegni a breve scadenza? ” Tornerò tra breve in Liguria, proprio la sera del 31 dicembre sarò al Casinò di Sanremo per festeggiare l’inizio del nuovo anno. Sono certo che sarà un evento divertente e che avrà un gran riscontro di pubblico. Quale modo migliore che festeggiare la fine di un anno in musica e allegria?

Beatrice Baratto

Fonte Ponente Oggi

Share
2019-03-27T12:23:52+00:00 Novembre 27th, 2011|Interviste, Press|0 Comments

download free uapkmod,action game apk mod, android apps apk mod


Fatal error: Uncaught exception 'wfWAFStorageFileException' with message 'Unable to verify temporary file contents for atomic writing.' in /home/w40638/domains/beatricebaratto.it/public_html/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php:47 Stack trace: #0 /home/w40638/domains/beatricebaratto.it/public_html/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php(650): wfWAFStorageFile::atomicFilePutContents('/home/w40638/do...', '<?php exit('Acc...') #1 [internal function]: wfWAFStorageFile->saveConfig('synced') #2 {main} thrown in /home/w40638/domains/beatricebaratto.it/public_html/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php on line 47