Intervista a Lucio Carli il bilancio delle Vele D’Epoca

Home/Interviste, Press/Intervista a Lucio Carli il bilancio delle Vele D’Epoca

Intervista a Lucio Carli il bilancio delle Vele D’Epoca

Imperia. Diciannovesima edizione del Raduno di Vele d’Epoca di Imperia, quinta edizione per il presidente di Assonautica Lucio Carli.Si tratta di uno degli eventi più importanti del mediterraneo che richiama le più importanti e prestigiose imbarcazioni storiche oltre che migliaia di turisti e di addetti ai lavori.

Come sempre non mancano le polemiche ma che dobbiamo fare; siamo ad Imperia.

Una città disfattista per eccellenza che spesso, invece di ideare, proporre e concretizzare si crogiola sul mugugno e l’indolenza.

Cittadini comuni e politici di ogni fazione. Nessuno escluso.

Abbiamo contattato il presidente di Assonautica Lucio Carli per domandargli un bilancio su questa edizione, recentemente conclusa:” In un momento difficile come questo, non solo a livello nazionale ma mondiale, con pesanti crisi economiche e sociali mi sento di esprimere la mia profonda soddisfazione, abbiamo ottenuto risultati straordinari”.

Vi sono state polemiche relative al fatto che, nelle precedenti edizioni, fossero presenti più imbarcazioni. Verità ?

” Sfido chiunque a dichiarare questo. Vi erano più barche che ad Antibes e, soprattutto, di altissima qualità con importanti e prestigiosi equipaggi.”

Edizione 2016 Vele d’Epoca “Panerai Classic Yacht Challenge”, una manifestazione che ha coinvolto l’intera città ed è stata un’unica grande festa nei cinque giorni in cui si è svolta. Migliaia di persone erano presenti alla serata conclusiva quella di sabato, culminata con i tradizionali fuochi d’artificio. Una città che vive e che tutti vorremmo vedere così perché le potenzialità ci sono ma manca la volontà. Polemica, quella di Oneglio sull’affluenza di pubblico, scarsi incassi per gli esercizi commerciali e viabilità discutibile, alla quale Carli replica così :” Oneglio e’ stato di una scorrettezza unica. Mi ha telefonato annunciando di aver indetto una conferenza stampa che, in pratica, era un j’accuse nei confronti di Assonautica e miei. Questo è stato davvero intollerabile “.

È’ vero che lascerà la presidenza?

” In coscienza credo di aver fatto molto ma ora non ci sono più le condizioni per proseguire. Non ho la possibilità di lavorare in maniera corretta. Sono stati chiesti spazi, in primis al Comune, per gestire ormeggi e posti barca ma questo ci è stato detto che non è possibile. È’ difficile lavorare in queste condizioni, perché, lo voglio ricordare Assonautica non si occupa solo di gestire l’evento Vele d’Epoca ma ha ben altre priorità è competenze. Dico solo che Angelo Panerai durante la fase di organizzazione di questo raduno mi ha dato la sua completa adesione, a patto che ci fossi io. Per il futuro non so. Ora devo pensare di portare a termine i progetti in essere e di mettere a posto la mia squadra che, con me, ha sempre fatto un lavoro eccellente.”

Si parla di Giacomo Raineri come suo successore. C’è qualcosa di vero?

” Non lo so e non voglio sapere. Spero solo che sia qualcuno che conosca e ami il mare e le vele”.

Vele d’Epoca ogni anno ?

” Ma non scherziamo. Anche se il sindaco Capacci ipotizza questa soluzione io dico che è impensabile. Si rischierebbe di scontrarsi con il medesimo evento che si svolge a Monaco, su invito del Principe Alberto. La scelta è quantomai ovvia e scontata. E poi chi tirerebbe fuori i soldi per un impegno simile?

Il Comune? Dubito seriamente.

La Camera di Commercio? Idem.

Panerai non è disposto perché, giustamente, non ha alcun ritorno economico.

Bisogna riflettere ed essere addentrati nelle situazioni senza essere troppo affrettati nel parlare”.

Vele d’Epoca a Sanremo?

” No. Gavagnin quando organizzo’ la prima edizione con grande lungimiranza ipotizzò che, con il tempo, le barche sarebbero aumentate e sapeva benissimo che a Sanremo più di sessanta barche non ci sarebbero mai state per una questione di spazi.”

Articolo originale: http://rivierapress.it/2016/09/13/intervista-a-lucio-carli-il-bilancio-delle-vele-depoca-su-oneglio-e-stato-di-una-scorrettezza-unica/

Share
2019-03-20T09:53:16+00:00 Settembre 21st, 2016|Interviste, Press|0 Comments

download free uapkmod,action game apk mod, android apps apk mod


Fatal error: Uncaught exception 'wfWAFStorageFileException' with message 'Unable to verify temporary file contents for atomic writing.' in /home/w40638/domains/beatricebaratto.it/public_html/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php:47 Stack trace: #0 /home/w40638/domains/beatricebaratto.it/public_html/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php(650): wfWAFStorageFile::atomicFilePutContents('/home/w40638/do...', '<?php exit('Acc...') #1 [internal function]: wfWAFStorageFile->saveConfig('synced') #2 {main} thrown in /home/w40638/domains/beatricebaratto.it/public_html/wp-content/plugins/wordfence/vendor/wordfence/wf-waf/src/lib/storage/file.php on line 47